Pass per disabili Servono norme chiare per il rilascio

Il tagliando per posteggiare negli spazi riservati ai disabili viene concesso, secondo quanto prescrive la legge, nei casi di deficit sensibile della capacità di deambulare, oltre che ai non vedenti. Sulla definizione di deficit sensibile, però, non esistono linee guida condivise. Così, capita che chi è affetto da malattie che non hanno una diretta conseguenza sulla facoltà di camminare, ma che la possono comunque rendere limitata, non venga riconosciuto come idoneo ad avere il pass. È il caso, per esempio, dell’autismo o di certi deficit psichici che, sebbene non condizionino il movimento, rendono anche solo il camminare per la strada un’operazione non priva di difficoltà. Chi soffre di queste patologie, dunque, deve sperare che il medico che rilascia il certificato necessario a ottenere il tagliando si renda conto della situazione e ne autorizzi il rilascio.

La Regione Toscana fa scuola. Per ovviare a questa discrezionalità, la Regione Toscana ha emanato di recente un documento che elimina le ambiguità della normativa nazionale in materia di concessione del contrassegno per la sosta. In questa delibera di giunta (la 1.167 del 2012) si spiega chiaramente che il deficit sensibile della capacità di camminare non deve essere inteso in senso restrittivo, cioè considerando solamente gli handicap a carico degli arti inferiori, ma va riferito a tutte le patologie acute o croniche che influiscono anche sulla motricità, determinando una limitazione della mobilità.

Serve una norma nazionale. A queste linee guida, però, sono soggetti solamente i medici che operano in Toscana. A quelli delle altre regioni, invece, resta la facoltà di scegliere. E in tempi di falsi invalidi, con il clima di sospetto che i tanti episodi di cronaca hanno creato, si verifica spesso, paradossalmente, che chi deve decidere applichi le norme alla lettera e senza un minimo di flessibilità, a scapito di chi disabile lo è davvero e che di quel tagliando avrebbe realmente bisogno. A quando una presa di posizione chiara e univoca su questa materia a livello nazionale?

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...