Anche le istituzioni a Mineo sono disabili?

di Grazia Bellino, per l’Odm

2011.12.11 – L’iniziativa promossa dal Osservatorio disabilità Mineo da maggio per il censimento dei posti auto ha ricevuto di recente una prima risposta dalle istituzioni locali un foglietto manoscritto consegnatomi in occasione di un incontro con il neo assessore al ramo Arcangelo Carcò, che qui trascrivo tali quali: Piazza Buglio  posti n. 2;
Viale della Rimembranza (largo Adinolfo) posti n. 2;
Viale Rimembranza (Posta) posti n. 1;
S. Maria posti n.1;
Vico delle scuole posti n. 1
Monastero deglii Angeli posti n. 1.
Pass attivi n. 59

Devo purtroppo ribadire che alcune delle informazioni non corrispondono al vero perchè non sono aggiornate alla situazione presente. Due posti tra quelli riportati nell’elenco alla verifica dei fatti non sono segnati sulla strada in alcun modo: niente cartello nè strisce. Il primo è – o meglio sarebbe – davanti all’ ufficio postale di Viale Rimembranza, il secondo in fuori porta nei pressi della stazione di servizio in Largo Adinolfo. Il terzo posto, quello situato nei pressi del monastero e del laboratorio analisi, da tempo è senza segnaletica e dunque, anche in questo caso, non si vede come da parte di automobilisti e vigili urbani si possa tutelare un diritto che è di fatto irriconoscibile. Infine, prendendo per buono il numero di tesserini che il Comune dice di avere rilasciato ai disabili, si vede chiaramente una differenza eccessiva tra il numero degli aventi diritto e il numero di posti che effettivamente si possono utilizzare da parte dei disabili.
In sostanza non sembra che al momento le nostre istituzioni locali abbiano un quadro aggiornato della situazione circa i posti auto per disabili e la regolarità dei possessori dei tesserini. Non è un paese normale quello in cui continuamente singoli comitati e associazioni si debbano far carico di riportare all’attenzione degli  amministratori questioni che fanno parte delle funzioni ordinarie di responsabilità e che in altri comuni come Caltagirone e Scordia ricevono la dovuta attenzione, con risultati positivi che tutti i cittadini possono vedere con i loro occhi.
I modelli virtuosi esistono, prendiamone esempio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...